Quartieri di Malindi Kenya

Malindi, una città con una ricca storia di influenza sia araba che portoghese, ha edifici vicino alla costa. Questi edifici costituiscono l’estensione della città di Malindi a partire dal 1500. Questi edifici erano occupati per lo più da arabi, asiatici e dai Bajun (swahili), come avviene attualmente. Questi edifici costituiscono l’attuale quartiere di Shella.

Malindi neighbourhoods malindians - Quartieri di Malindi Kenya
Un ragazzo cammina sul molo di Malindi in Silversands Road | Foto di RazzSnaps

Un ragazzo cammina sul molo di Malindi in Silversands Road

Quartieri a est di Malindi Town

A nord della spiaggia si trova il quartiere Maweni. Shella e Maweni hanno la strada Casuarina che li divide. Le case di questo quartiere sono strettamente costruite e moderne rispetto al quartiere di Shela. Il terreno è sassoso e quindi il nome Maweni – Swahili per una zona sassosa. La maggior parte degli abitanti di questa zona sono swahili (Bajun).
Più a nord si trova il quartiere di Ngala, abitato soprattutto dalla Giriama e da altre comunità. Malindi non ha leggi che limitano l’insediamento di individui di una certa tribù in nessun quartiere.

Quartieri a ovest della città di Malindi

Il quartiere di Ngala confina con Kisumu NdogoKisumu Ndogo sul lato occidentale diviso da Mombasa – Malindi Highway (B8). Kisumu Ndogo ha la più grande popolazione per chilometro quadrato rispetto a qualsiasi altro quartiere.

Quartieri a nord della città di Malindi

Majengo è a nord di Kisumu Ndogo e a ovest del quartiere di Barani. Quest’ultimo confina con Shela anche sul lato occidentale.